Come guidare la moto con un passeggero

di Raffaele Sarnataro tramite: O2O difficoltà: media

Numerosi motociclisti considerano il proprio passeggero come uno zainetto o una zavorra, ma tutti sappiamo che bisogna sempre avere la massima cura della persona che viene condotta sul mezzo, che si tratti di un proprio amico o della partner. Come bisogna guidare la propria moto con un passeggero alle proprie spalle? In questa guida vi dimostreremo cosa bisogna fare per rendere la guida sicura e piacevole anche in coppia.

Assicurati di avere a portata di mano: Moto Passeggero

1 Innanzitutto, bisogna dire che la dinamica di guida varia molto con l'aumento di peso determinato dal passeggero aggiuntivo. La conseguenza è l'allungamento degli spazi di frenata, il rallentamento delle accelerazioni e il baricentro modificato, che fa in modo che la moto trasmetta risposte dinamiche ben differenti, specialmente nei momenti dei cambi di direzione. Contestualmente, non bisogna mai dimenticarsi della sicurezza del nostro "zainetto" ed è quindi necessario condurre il mezzo mantenendo un certo margine, ulteriormente maggiore rispetto a quello da considerare quando si è da soli.

2 La guida deve sempre essere fluida. Devi portare la motocicletta con la giusta decisione, ma anche con delicatezza, senza effettuare manovre avventate. Non è vietato guidare in maniera sportiva, dove la strada e il traffico lo permettano. Ma per farlo bisogna sempre consultare il proprio passeggero. Fondamentale è sempre la fiducia e l'intesa reciproca che si crea tra il guidatore e il cosiddetto ospite.

Continua la lettura

3 Bisogna comunque ricordare che questa affinità può essere raggiunta soltanto dopo un po' di tempo, ma esiste una lunga serie di regole valide per far sentire il nostro passeggero a suo agio.  Prima di tutto, è preferibile evitare frenate brusche e accelerazioni improvvise, non effettuare manovre pericolose, evitare le impennate e tutte le altre manovre funamboliche per mettersi in mostra.  Approfondimento Come Stare Su Una Moto Come Passeggero (clicca qui) D'altro canto, è consigliabile cercare di scansare i dossi e le buche, tenersi alla larga da situazioni spiacevoli, riguardanti il traffico e lo smog, oltre che guidare con una velocità moderata e una tenuta di strada sicura.

4 Con il tempo, una determinato livello d'intesa può farci rendere conto che la guida in due può diventare anche più divertente di quella solitaria. Sta anche al passeggero limitarsi a seguire gli spostamenti del pilota, senza dargli alcun fastidio. Ciò che conta, sulla moto così come nella vita, è darsi una serie di norme e venirsi in contro. Qualche sosta in più per fotografare un paesaggio suggestivo e far riposare le gambe sottoposte ad un certo sforzo può essere sicuramente positiva.

Non dimenticare mai: Il passeggero non è una zavorra superflua, è parte integrante della vita in moto: rispettatelo!

Come alleggerire Kawasaki Z750 Come guidare una moto sidecar Tutto sulla Yamaha TMAX 530 Caratteristiche della moto Aprilia Caponord 1200

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli