Come pulire internamente una marmitta

di Alfio Gennaro difficoltà: media

Come pulire internamente una marmitta   cdn-2.pianetamotori.it In passato la marmitta delle auto e delle moto, era costituita, sostanzialmente, da tre parti principali: un tubo, un espansore di gas e infine un terminale riduttore di rumore, quindi ben pochi dei gas di scarico nocivi, emessi dalla combustione all'interno delle camere di scoppio, venivano trattenuti dalla marmitta. Solo più tardi, con l'introduzione delle nuove normative antiinquinamento, le varie case automobilistiche, svilupparono dei dispositivi chiamati catalizzatori, i quali installati al posto delle vecchie marmitte, erano in grado di trattenere al loro interno le sostanze nocive prodotte dalla combustione dei motori. Quindi le marmitte attuali dei veicoli sono catalitiche dotate di appositi filtri atti a ridurre l'inquinamento. Vediamo insieme come pulire internamente una marmitta.

1 Per prima cosa ci muniremo di guanti e ci assicureremo che il veicolo sia spento da un po' e la marmitta completamente fredda: attenzione! Perché una marmitta calda può procurarvi serie ustioni, la sua temperatura può raggiungere anche i 400° C.

2 Troviamo in commercio apposite schiume chimiche che spruzzate all'interno del catalizzatore, fornito di svariate celle in relazione al tipo in adozione, verranno introdotte attraverso i fori dei sensori, queste schiume andranno lasciate agire per circa 15 minuti o comunque per il tempo indicato dal produttore del prodotto che stiamo utilizzando; il risciacquo con abbondante acqua corrente del filtro, costituirà l'ultima fase dell'operazione di pulizia.

Continua la lettura

3 Ovviamente si tratta di un metodo da officina, in quanto per accedere correttamente al catalizzatore ed ai suoi sensori, bisognerà sollevare il mezzo con l'apposito ponte, essendo i sopradescritti componenti alloggiati sotto la vettura, protetti e celati, sotto appositi carter metallici opportunamente isolati a causa del calore elevato.  Un metodo quindi un po' costoso e poco praticabile in modalità fai da te.  Approfondimento Come pulire internamente la marmitta di una moto (clicca qui) È inutile sottolineare l'efficacia di tale metodo, che riporterà il nostro dispositivo antiinquinamento, al suo stato di efficienza iniziale, ovvero come nuovo.. 

4 Un metodo alternativo, assolutamente meno invasivo dal punto di vista meccanico, praticabile in "modalità fai da te", consiste nel percorrere 60/70 km alla velocità costante di circa 90 km/h impostando una marcia inferiore rispetto alla marcia più alta di cui è dotata la vettura: nel caso di auto con 5 marce, in quarta; mentre nel caso di auto a 6 marce, in quinta; viaggiando in questo regime, il catalizzatore andrà in autopulizia, espellendo insieme all'acqua normalmente prodotta, anche le particelle depositatesi nel nido d'ape del monolita del nostro catalizzatore.

Come cambiare il Catalizzatore della moto Come Pulire il Catalizzatore della moto Come Pulire la Marmitta della moto Come togliere il catalizzatore della marmitta auto

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili