Come risparmiare sull'assicurazione: auto storica

dalla redazione O2O difficoltà: facile

Come risparmiare sull'assicurazione: auto storica Una automobile storica è una automobile con più di 20 anni dalla data di immatricolazione.
Per i possessori di una automobile storica è importante sapere che si può risparmiare sul bollo e sulla assicurazione.
Si possono usufruire di bollo e di assicurazioni auto particolari per le auto di tipo storiche, con dei prezzi decisamente inferiori a quelli applicati per le altre autovetture. Seguendo tutte le procedure e tutti i vari regolamenti si può risparmiare non rinunciando alla nostra automobile storica.

Assicurati di avere a portata di mano: Auto

1 Il primo passo da fare è controllare la data di immatricolazione della nostra autovettura.
Se è pari o superiore ai 20 anni si può definire automobile storica.
Se la nostra autovettura è in buone condizioni, è preferibile non rottamarla.
Si consiglia di effettuare la registrazione all’Asi.
L'Asi è la sigla di Automotoclub Storico Italiano, un registro in cui vengono inserite tutte le auto storiche.
L'inserimento in questo registro Asi viene fatto solo nel caso in cui vengono riconosciute certe caratteristiche, come ad esempio, oltre alla data di immatricolazione, lo stato di mantenimento: in caso non si rispettino i criteri stabiliti la nostra auto non verrà considerata storica.

2 Una volta inserita l'automobile nel registro Asi, si può considerare a tutti gli effetti come automobile storica.
Grazie all’iscrizione all’Automotoclub Storico Italiano, si potrà accedere alle tariffe agevolate per effettuare l’assicurazione.
Un aspetto importante è che le automobili storiche sono esenti da bollo.
Per quanto riguarda l'assicurazione il risparmio rispetto a una assicurazione per le automobili standard può superare anche il 50%.
Il risparmio sulla assicurazione delle automobili storiche dipende inoltre a seconda del tipo e delle caratteristiche del veicolo.

Continua la lettura

3 I vantaggi dell'assicurazione ai veicoli storici sono molteplici e di una certa importanza notevole.
Si può mantenere sempre la stessa classe di merito della nostra automobile, infatti le assicurazioni sulle auto d’epoca sono isolate dal meccanismo di bonus e malus.
Viene inoltre offerto anche automaticamente la clausola della guida libera.
Infatti chi assicura una automobile storica non deve esserne l'unico conducente e non deve pagare in più per permettere ad altri di guidare, chiunque, in possesso di patente B in corso di validità, può guidare senza far aumentare il prezzo della assicurazione.. 

Come assicurare un'auto d'epoca Come assicurare un veicolo d'epoca Acquistare un'auto: consigli Come iscrivere un veicolo d'epoca all'ASI

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili